Pagina principale | Da visitare | Informazioni | Come | Ricettività | Manifestazioni e feste | Storia | Tradizioni | Il paese | A...VillacidroAssociazioni | Produzioni |Comunità | Trova | Calcola | Gioca | Notizie

VILLACIDRO: UN PO' DI STORIA

A cura di Ignazio Fanni
potecariu

 L'AEROPORTO DI TRUNCONI - S'ACQUA COTTA I
1943 - maggio-settembre

Pag PRECEDENTE    

5 MAGGIO 1943

"I depositi carburante devono essere spostati da ELMAS a VILLACIDRO."
2536 / 13

Allied Intelligence (ULTRA)

11 MAGGIO 1943
Fino al 13 maggio, sulla Sardegna non vi furono attacchi nemici di rilievo
anche se il giorno 11 maggio, il 320th Bomb Group tentò una missione andata (a vuoto) sull'Aeroporto di Villacidro.
(Alla fine del 1943 il 320° Gruppo sarà di stanza a Decimomannu).

"Elementi del KG.76 e del KG.77 arrivati a VILLACIDRO."
2563 / T6

"Arrivato un Me323 da NAPOLI e partito un Me.323 per NAPOLI."
2565 / 10

Allied Intelligence (ULTRA)

         


LA MISSIONE DEL 320th BOMB GROUP SU TRUNCONI ANDATA A VUOTO
di Lamar Timmons


***approfondimento***

12 MAGGIO 1943

"Villacidro area di atterraggio nuovamente utilizzabile dopo il raid."
2565 / 22

"Due GIGANT hanno lasciato VENAFIORITA per qui."
2565 / 22

Allied Intelligence (ULTRA)

13 MAGGIO 1943
Gran parte degli abitanti di Cagliari erano ormai sfollati e il centro della città era per lo più disabitato.
I comandi alleati avevano deciso che Cagliari doveva essere annientata e così alle 13,38 iniziò il più devastante bombardamento contro la nostra capitale.
Gli aerei americani terminarono la loro opera di distruzione alle 14,45.
In un'ora furono sganciate quasi novecento bombe al alto potenziale (la maggior parte da 1.000 libbre) per un totale di 402.698 tonnellate di esplosivo.
Furono impiegati 103 Fortezze Volanti e 94 bombardieri medi scortati da 186 caccia.
Di notte alle 22,50 (quando ancora erano all'opera le squadre di soccorso) ci fu ancora un attacco.
Si trattava di 23 Wellington inglesi che venivano a bombardare le rovine della città di Cagliari. L'attacco durò solo un quarto d ora ma tra le altre furono impiegate anche bombe incendiare e le terribili blockburster, bombe da 4.000 libbre che (spazzando via interi isolati) avevano l'effetto terrificante di un terremoto.
Oltre le bombe, furono sganciate varie migliaia di volantini per invitare i sardi alla resa.
I morti furono una trentina e i feriti 56.
Circa il 70 per cento degli edifici rimasero distrutti o, comunque, inabitabili.

14 MAGGIO 1943
Giornata di incursioni su varie località dell'isola.
Furono bombardate: Olbia, Sassari, Porto Torres, Abbasanta, S. Antioco, Calasetta.

16 MAGGIO 1943

"Carburante nei depositi: 71,2 metri cubi di B4."
2615 / T8

Allied Intelligence (ULTRA)

17 MAGGIO 1943
Bombardamento
di Alghero.

18 MAGGIO 1943

"Per attacco a ORANO elementi del KG.54, KG.76, KG.77 e del II/KG.1 saranno trasferiti a VILLACIDRO, 1l 19/4, volando a bassa quota e con atterraggi intervallati di mezz'ora."
2593 / T5

"Diciotto Ju.88 stanno arrivando qui."
2594 / T9

"Due Me.323 con due M/T e cavo da campo (arrivati) a VILLACIDRO."
2596 / T14

Allied Intelligence (ULTRA)

19 MAGGIO 1943
Bombardamento di Decimomnnu e Monserrato e Trunconi.
La caccia americana sostenne di aver abbattuto quattro Me 109:

"...la quota era come,al solito, tra i 10.000 e i 12.000 piedi.
Quel giorno 23 P-38 della 95^ Sq. scortavano 24 Mitchell del 321° B.G. sull'Aerodromo di Villacidro.
Stavano rientrando, verso l'una, quando otto Me 109 li attaccarono.
Sei degli intercettori arrivarono affiancati da dietro e gli altri due da sopra, ingaggiando una selvaggia battaglia di rincorrimento sin sopra il mare..."

Da "A history of the 82nd Fighter Group in World War II" by S. Blake with J. Stanaway, published by 82nd Fighter Group History Inc. - Boise, ID 83705.   (Il solito libello autocelebrativo dei Group americani).
-Traduzione e note di I Fanni.

"Sei pezzi da 8,8 cm devono essere portati a Villacidro.
Due Batterien di personale saranno trasportate in aereo insieme a due puntatori automatici e a due pezzi da 8,8 cm.
Le Batterien saranno utilizzate per la difesa dell'aeroporto di VILLACIDRO.
2599 / T4

Allied Intelligence (ULTRA)

20 MAGGIO 1943
Bombardamento dellla stazione di Macomer e di vari aeroporti compreso quello di Trunconi.
Secondo la caccia americana furono abbattuti 5 o 6 aerei dell'Asse e altri danneggiati:

"23 piloti della 96^Sq. ebbero la loro chance durante un'altra missione di scorta.
Due dozzine di B 25 del 321° Gruppo bombardarono con efficacia l'Aerodromo di Villacidro, furono osservate molte esplosioni.
I bombardieri poterono ritirarsi senza perdite nonostante la reazione dei caccia dell'Asse...
Una dozzina di Me 109, Macchi 200, qualche Ju 88 e almeno un Fw 190 attaccarono poco prima che fosse raggiunto l'obiettivo."

Da "A history of the 82nd Fighter Group in World War II" by S. Blake with J. Stanaway, published by 82nd Fighter Group History Inc. - Boise, ID 83705.   (Il solito libello autocelebrativo dei Group americani).
-Traduzione e note di I Fanni.

"Inviati a (Villacidro) due aratri.
Si chiede all'aeroporto quanti ne sono ancor necessari."
2612 / 17

Allied Intelligence (ULTRA)

21 MAGGIO 1943
1943 21 maggio - Villacidro - B25 USA "Question Mark" nel momento in cui è abbattuto sui cieli di TrunconiAltro bombardamento americano del campo di Trunconi. 
Vi partecipò il 310° Bomb Group (lo stesso del bombardamento di Gonnosfanadiga) scortato da 23 caccia P-38 della 96^ Squadriglia che furono contrastati da una ventina di Me 109 e Mc 202, e il 321° B.G. contrastati (pure loro) da una ventina di caccia dell'Asse:


"I piloti dell'Asse furono aggressivi e persistenti ma non efficaci".
I due gruppi di cacciatori americani riferirono di aver abbattuto una decina di caccia nemici e conclusero:

"Coloro che erano deputati alla difesa dell'aerodromo di Villacidro devono aver provato la frustrazione all'estremo grado.

Da "A history of the 82nd Fighter Group in World War II" by S. Blake with J. Stanaway, published by 82nd Fighter Group History Inc. - Boise, ID 83705.   (Il solito libello autocelebrativo dei Group americani).
-Traduzione e note di I Fanni.

         


RAPPORTO DELLA MISSIONE N. 94
del 310° Gruppo Bombardieri USA


***approfondimento***

 

 

A proposito dell'abbattimento di McCormick ho ricevuto, via e-mail, la seguente comunicazione:


"Caro Ignazio, il 310° bombardò il campo di Villacidro solo due volte.
La prima fu la missione n. 45, del 17 Febbraio 1943 [quella che era destinata a Villacidro ma che, in invece,devastò Gonnos], la seconda fu la missione n. 94 del 21 Maggio 1943...
[segue un breve resoconto tratto dail suo diario].
Io ero uno [dei meccanici] dell'equipaggio di terra del B-25 di McCormick e in seguito parlai con lui a una riunione del 310°.
Egli fu l'unico membro dell'equipaggio che riuscì a saltare fuori dal suo B-25, che fu colpito al timone sinistro
[il B-25 ha due timoni di coda], prese fuoco e infine esplose.
Ho scritto un pezzo su questo incidente e te ne manderò una copia a mezzo posta.
Continua con le tue ricerche. Frank B. Dean.

 

 

         


NOI PERDEMMO IL" QUESTION MARK"
di Frank B. Dean

***approfondimento***

 

 

Evidentemente queste pesanti e complesse operazioni aeree, che proseguirono anche nei mesi seguenti, dovevano servire a far credere che lo sbarco alleato sarebbe avvenuto in Sardegna e non in Sicilia come effettivamente programmato.
Per aumentare le difese della Sardegna, alcuni stormi di aerei da caccia, provenienti da aeroporti della penisola, furono inviati a rafforzare le nostre basi.
BombardamentoA contrastare un eventuale sbarco erano presenti sulla nostra isola la Divisione Sabaudia, la Divisione Calabria, la Divisione Motorizzata Bari, la Divisione Paracadutisti Nembo e alcune unità speciali della X^ Mas che erano approdate in Sardegna dopo l'evacuazione della Tunisia.
Erano presenti anche i tedeschi con la 90^ Divisione Corazzata (30.000 uomini) appoggiata da varie squadriglie di aerei da caccia e da bombardieri.
In realtà le unità tedesche erano arrivate a dicembre del '42, ma a partire dalla primavera del '43 erano state notevolmente rafforzate in uomini e armamenti proprio in previsione di uno sbarco sulle nostre coste.

Avvenuto lo sbarco in Sicilia parte degli uomini e dei mezzi dislocati in Sardegna furono nuovamente trasferiti sul continente e in Sicilia.
Le incursioni sulla Sardegna subirono un notevole rallentamento anche se praticamente l'ultimo attacco aereo avvenne proprio la sera dell'8 settembre.

21 MAGGIO 1943

"Voli notturni sospesi per i danni provocati dalle bombe.
Sono richiesti con urgenza 2 percorsi luminosi completi, con telecomando manovrato elettricamente.
2608 /T29

"Aeroporto dichiarato agibile di giorno. Ore 06,45."
2612 /17

Allied Intelligence (ULTRA)

23 MAGGIO 1943

"Installato Radio Faro per (manovre in caso) di tempo cattivo."
2617 / T28

Allied Intelligence (ULTRA)

24 MAGGIO 1943
Bombardamento su tutto il territorio dell'isola (La Maddalena, Caprera, l'aeroporto di Milis, il porto e l'aeroporto di Olbia, varie stazioni ferroviarie e addirittura convogli ferroviari in movimento),

"Si sta prendendo in considerazione la costruzione di nuovi aeroporti in SARDEGNA."
2619 / T1
"Cinque Ju.52 qui con munizioni per la contraerea."
2628 / T21

Allied Intelligence (ULTRA)

25 MAGGIO 1943
Bombardamento di Olbia.

"Arrivato il Plotone 9 per la costruzione della pista."
2626 / 10

Allied Intelligence (ULTRA)

26 MAGGIO 1943
Bombardamento della diga sul Tirso che resistette a due attacchi consecutivi e Golfo Aranci e La Maddalena e l'aeroporto di Villacidro.

"Villacidro utilizzabile per atterraggi notturni."
2629 / 5

"Dal 27/5 regolare operatività notturna.
A Villacidro per mezzo di un Ju.52 da Napoli.
Comunicare immediatamente se sono assicurati l'atterraggio notturno e la possibilità di rifornimento."
2634 / T8


Allied Intelligence (ULTRA)

27 MAGGIO 1943
Bombardamento
dell'aeroporto di Villacidro e quello di Decimo nel tardo pomeriggio (i B 25 e B26 americani) e di notte (i soliti Wellington inglesi alla luce dei soliti bengala).

28 MAGGIO 1943

"Ore 14,30.Agibile di giorno, non utilizzabile per atterraggi notturni."
2645 / 5

"Cinque Ju.52 con munizioni per contraerea a VILLACIDRO, nella notte tra il 28 e il 29.
Idem nella notte tra il 29 e il 30."
2648 / T36

Allied Intelligence (ULTRA)

29 MAGGIO 1943

"Dalle ore 17, utilizzabile per atterraggi notturni e per tutti i tipi (di aereo)."
2648 / 36

"Nella sera di oggi. Aeroporto chiuso per tutti i tipi di voli a causa dei D.A.B.."
2650 / T19

Allied Intelligence (ULTRA)

30 MAGGIO 1943

"(Nella notte tra) il 30 e il 31 operazioni notturne di cinque Ju.
Questa volta con lanci di container di approvvigionamento."
2654 / 52

Allied Intelligence (ULTRA)

4 GIUGNO 1943

"Carburante stoccato: B4 60, 14 metri cubi."
2681 / T8

" Stato dell'occupazione: 14 ufficiali, 1478 O.R.(soldati)."
2681 / 9
Allied Intelligence (ULTRA)

6 GIUGNO 1943

"Carburante stoccato: 105 metri cubi di B4."
2701 / 4

Allied Intelligence (ULTRA)

8 GIUGNO 1943

" I/KG.76 - aerei 7 IIIKG.30 - 13 aerei "
2696 / 29

"Dopo il raid le luci del confine (dell'aeroporto) erano fuori uso e ora sono in riparazione."
2701 / T22

Allied Intelligence (ULTRA)

16 GIUGNO 1943

"Utilizzabile per atterraggi notturni."
2738 / T27

Allied Intelligence (ULTRA)

18 GIUGNO 1943

"Alle 7,50 quarantaquattro P40 decollarono per una missione di spezzonamento e mitragliamento libero sugli aeroporti al sud della Sardegna; Trenta trasportavano ognuno un grappolo di sei spezzoni, gli altri 14 fungevano da scorta...
gli altri sedici lanciarono i rimanenti novantasei ordigni come segue: sei sulla stazione ferroviaria di San Gavino Monreale, diciotto sulla parte nord dell'aeroporto di Villacidro e sessantadue sulle altre aree dello stesso aeroporto.
Nei mitragliamenti che seguivano risultavano distrutti a terra cinque aerei e tre postazioni antiaeree.
...Alle 9,20 tre Macchi 202 osservati in volo sull' aeroporto di Villacidro.
Rilevamenti su aeroporti: ventidue aerei presenti a Villacidro....
Commenti sulla contraerea: a Villacidro da moderata ad intensa..."

"Relazione piloti del 325mo Gruppo Caccia per la missione del 18 giugno 1943" da L'UNIONE SARDA, Sardegna memorie di guerra.

"Utilizzabile per atterraggi notturni."
2751 / T16

Allied Intelligence (ULTRA)

19 GIUGNO 1943

"VILLACIDRO e DECIMO equipaggiati e riforniti per Gruppi di Bombardieri."
2760 / T36
"Utilizzabile per atterraggi notturni."
2764 / T2

Allied Intelligence (ULTRA)

26 GIUGNO 1943

"Tutti gli Aeroporti e Installazioni della G.A.F. in Sicilia e Sardegna ....Italia (aerei, piste e altri elementi essenziali) devono essere preparati per essere fatti saltare in aria, in modo che nell'eventuale pericolo di cattura da parte del nemico possano essere prontamente e completamente distrutti.
I comandanti delle stazioni operative e degli aeroporti, o in alternativa i Kommandeure..... devono essere resi responsabili per l'esplosione al momento giusto.
I preparativi messi in atto devono essere comunicati a Luftflotte 2. ............"
2776 / T15

Allied Intelligence (ULTRA)

29 GIUGNO 1943

"Adoperando una mappa 1:1000.000, soprattutto per quanto riguarda le zone ovest e nord dell'isola nell' area VENAFIORITA - MONTI - CHILIVANI, dal pomeriggio del 3 luglio deve essere fatta un'indagine sulle possibili aree per l'atterraggio, almeno degli Ju 52, anche per atterraggi notturni e, se è possibile per bombardieri.
2816 / T18

Allied Intelligence (ULTRA)

2 LUGLIO 1943

"VILLACIDRO come G.A.F. Station (Guarnigione dell'Aviazione Tedesca ???) non è facilmente diffendibile.
La guarnigione si sposterà al Nord. Il nuovo aeroporto sarà agibile solo da aerei da caccia.
Non è chiaro che cosa ne sarà degli otto Servicing Coy per Aerosiluranti."
2852 / T1

Allied Intelligence (ULTRA)

3 LUGLIO 1943

"Ordini a A.R.C. (Comando Regia Aeronautica ??) SARDINIA e LEGNANO di bruciare le stoppie negli aeroporti e, allo scopo di ingannare gli Alleati, anche le stoppie vicino agli aeroporti.
Quanto sopra è reso necessario dal pericolo di incendi causati da bombe incendiarie e non controllati."
2873 / T33

"KG.6 arriverà qui (a VILLACIDRO) con 40 aeroplani per il rifornimento di carburante."
2858 / T6

Allied Intelligence (ULTRA)

4 LUGLIO 1943

"G.A.F. Medical Staffe a VILLACIDRO."
2856 / 18

Allied Intelligence (ULTRA)

5 LUGLIO 1943

"Da ITALUFT IA a A.R.C. /VI SARDINIA 57:

1) I comandi delle unità devono indagare sulla possibilità di dotare tutti gli aeroporti di installazioni civetta (soprattutto aeroporti civetta notturni).
Aeroplani danneggiati che non possono essere riparati devono essere usati come falsi bersagli.

2) Quali misure sono state prese per proteggere i depositi di carburante dei campi e i depositi di munizioni e quali misure addizionali vengono suggerite?"
2855 / T24

Allied Intelligence (ULTRA)

6 LUGLIO 1943

"Tre plotoni di aerosiluranti trasferiti da qui a SENORBI'."
2855 / T35

Allied Intelligence (ULTRA)

7 LUGLIO 1943

"Inviato l'ordine di trasportare in continente con gli aerei, gli stock di torpedini B LT 350 C (?) 1000 presenti a VILLACIDRO e DECIMO.
Il numero di cui sopra solo per torpedini del tipo 1."
2870 / T1

Allied Intelligence (ULTRA)

10 LUGLIO 1943

"(A VILLACIDRO) Solamente atterraggi T, a causa dei preparativi per la distruzione (dell'aeroporto)."
3042 / T3

Allied Intelligence (ULTRA)

11 LUGLIO 1943

"VILLACIDRO disponibile solo per atterraggi di emergenza, care on landing, touch down at the landing T, a causa dei preparativi per la demolizione (dell'aeroporto)."
3046 / T8
"Tutti gli aerei fuori servizio del II/SG 2, presenti a VILLACIDRO saranno riparati il più presto possibile con tutti i mezzi a disposizione."
3848 / T8

Allied Intelligence (ULTRA)

25 LUGLIO 1943

"LUFTFLOTTE 2 chiede che venga fatto rapporto su quali aeroporti in CORSICA e SARDEGNA possono essere considerati adatti per caccia bombardieri e caccia. IMPORTANTE."
2957 / T27

Allied Intelligence (ULTRA)

9 AGOSTO 1943

Fliegerfuehrer SARDINIA emana il seguente ordine:
"Immediatamente con l'entrata in servizio dei nuovi H.Q. di Combattimento, i campi di atterraggio Storch devono essere in ogni caso rivisti.
Misure: almeno 160 X 30 metri nella direzione del vento prevalente.
Gli aerei devono essere in grado di arrivare almeno in una direzione senza incontrare ostacoli. Ostacoli dell'altezza di un albero nelle immediate vicinanze devono essere rimossi ad almeno 50 metri dalle piste."
3033 / T35

Allied Intelligence (ULTRA)

14 AGOSTO 1943

"Deve essere richiesto il permesso al COMMANDO (sic) SUPREMO per rendere non agibili, per atterraggi da parte del nemico, tutti gli aeroporti del sud Sardegna, mediante l' uso di "SD.1"."
3059 / T35
G.A.F. sta piazzando sul terreno bombe pesanti ad azione ritardata nelle zone adoperabili come campi di atterraggio per prevenire atterraggi Alleati e continua a farlo.

Allied Intelligence (ULTRA)

26 AGOSTO 1943

"Richiesta di autorizzazione per far saltare in aria il campo di VILLACIDRO (come quello di SENORBI') e di mimetizzare i crateri per le bombe."
3120 / T18

Allied Intelligence (ULTRA)

27 AGOSTO 1943

"Per il momento la distruzione di questo aeroporto, non deve aver luogo."
3123 / T3

Allied Intelligence (ULTRA)

7 SETTEMBRE 1943

"Organico della Stazione Radio di VILLACIDRO: 1 N.C.O., sei uomini.
3179 / 6

Allied Intelligence (ULTRA)

11 SETTEMBRE 1943

"Tutti i campi d'aviazione Sardi, ad eccezione di CHILIVANI e VENAFIORITA saranno chiusi dalle 18,30 dell'11.
3196 / T171
"Fatto saltare in aria e reso inutilizzabile."
3196 / T17
"Fatto saltare in aria il 10 mattino"
3208 / 9

Fonte: Allied Intelligence (ULTRA)

14 SETTEMBRE 1943

"Dal 15/9 tutti gli aeroporti della Sardegna saranno chiusi."

Allied Intelligence (ULTRA)

 

I TEDESCHI A VILLACIDRO

1943 Cimitero di aerei tedeschiFu proprio nel 1943 che Trunconi, con l'arrivo in forze dei tedeschi, assunse un ruolo di grande importanza.
"L'8 Gennaio si è costituito un Comando Aeroporto Tedesco", annota il Maggiore Zedda, e non si capisce se intenda dire genericamente "è stato costituito" o "si è autocostituito".
I soldati e gli ufficiali tedeschi avevano occupato in paese i vari edifici pubblici e sistemato alcune tende nel piazzale della croce di Seddanus.
In località Mardexi (dove ora sorge l'Hotel ESIT) costruirono una palazzina in mattoni rossi dove furono istallate le apparecchiature radio e gli aerofoni.

 

Trunconi - MURO PARASCHEGGEPrima di lasciare Villacidro, i tedeschi fecero saltare in aria la palazzina.

Si racconta che una mattina i soldati tedeschi evacuarono Villacidro, lasciando incustodita al Campo di Trunconi, un'ingente quantità di cibo e di vestiario.

L'8 settembre 1943 italiani e tedeschi da alleati, improvvisamente, si ritrovarono nemici.
Prima di lasciare i vari campi distrussero le attrezzature militari che non potevano portarsi dietro e le piste degli aeroporti. In molti posti abbandonarono intatte ingenti quantità di alimenti e di oggetti non militari.

In seguito, il campo di Trunconi fu occupato dagli americani del 17° Bomb Group che vi stazionarono per circa un anno.
Finita la guerra, piano piano, le installazioni militari sono state smantellate e gli unici ruderi che ci ricordano quel tragico periodo sono alcuni "paraschegge" che hanno resistito agli assalti del tempo e dei contadini.

         


I TEDESCHI A VILLACIDRO

***approfondimento***

 

La foto n. 1, cortesia di Frank Dean.
Le foto 2-3, sono tratte da: The Thunderbird goes to war - 34 th Bombardment squadron
A Diary of the 34th Bombardement Squadron In World War II
edited, Compiled and Published by O.K.EARL
Printed by Braun-Brumfield, Inc. Ann Arbor, MI - August, 1991;.

 
Pag PRECEDENTE    

 Su  

© Tutti i diritti sono riservati.
by pisolo