Pagina principale | Da visitare | Informazioni | Come | Ricettività | Manifestazioni e feste | Storia | Tradizioni | Il paese | A...VillacidroAssociazioni | Produzioni |Comunità | Trova | Calcola | Gioca | Notizie

VILLACIDRO: UN PO' DI STORIA

A cura di Ignazio Fanni
potecariu

 L'AEROPORTO DI TRUNCONI - S'ACQUA COTTA I
1941

1 GENNAIO 1941

Relazione Trimestrale in Tempo di guerra - gennaio-febbraio-marzo 1941 - XIX

Attività esplicata dal Comando dell'Aeroporto:

"I Servizi logistici sull'Aeroporto N° 9 hanno dato risultati soddisfacenti.
- I rifornimenti di acqua potabile si sono effettuati giornalmente a mezzo di autobotti che trasportano l'acqua dal paese di Villacidro alle varie botti sistemate nei vari luoghi di permanenza del personale e alle mense.
- Per l'acquisto dei generi alimentari si è provveduto giornalmente, a mezzo autocarri, inviati a Cagliari e a Villacidro.
- Sono stati eseguiti lavori di riattamento [alle opere] già esistenti già esistenti e montate e sistemate nuove baracche adibite a magazzini, autoreparto, alloggi, mense, uffici e magazzini di squadriglia.".
"Nessun incidente di volo.
- Durante questo periodo non si sono avuti attacchi aerei.
"Sono state effettuate sull'Aeroporto, proiezioni cinematografiche, a cura dell'Opera Nazionale Dopolavoro e delle Forze Armate.
Ogni quindici giorni è stato inviato, a mezzo di un autocarro, un congruo numero di militari, ad assistere a delle proiezioni Cinematografiche, PRO ASSISTENZA AVIERE, organizzate dall'Opera Nazionale Dopolavoro di Cagliari".

Il Comandante dell'Aeroporto
Magg. A.A.r.n Pil. Michele Banchio

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

9 GENNAIO 1941

Oggi, Domenica, "è stato distribuito a tutto il personale di truppa, il pacco della Befana del Soldato, alla presenza di Autorità Civili e Politiche

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

 

 

NELLA PRIMAVERA DEL 1941 arrivarono i primi aerei tedeschi.
In genere i tedeschi del CAT (Corpo Aereo Tedesco) arrivavano da Comiso, in Sicilia, e usavano lo scalo villacidrese per rifornirsi di carburante e di bombe prima delle incursioni sulle navi inglesi che provenivano da Gibilterra dirette a Malta.
Scaricato sul nemico il loro carico di bombe facevano ancora rifornimento di carburante a Villacidro e tornavano a Comiso.

 

1 APRILE 1941

Relazione Trimestrale in Tempo di guerra - (aprile-maggio-giugno 1941 - XIX)

Attività esplicata dal Comando dell'Aeroporto:

"I servizi logistici sull'aeroporto n° 9 danno risultati soddisfacenti."
L'acqua trasportata da giornalmente Villacidro, "viene travasata nelle varie botti sistemate nelle adiacenze degli alloggi, cucine e mense."
In paese incominciano a scarseggiare i generi alimentari: "Il rifornimento di viveri (per il campo, n.d.r.) si effettua giornalmente a mezzo autocarri, prelevando ed acquistando a Cagliari, non dando, i paesi viciniori possibilità di continuità di rifornimento.".
Vengono sospesi i lavori di riattamento alle opere già esistenti e viene interrotta la costruzione di nuovi edifici prima ancora del trasferimento in A.S. del 28° Gruppo B.T.
Durante questo periodo non si è verificato alcun attacco aereo.
Posta Militare Ae 6, lì 8 Luglio 1941-XIX°

Il Comandante dell'Aeroporto
Ten. A.A.r.s. Antonio GENNARI

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

20 APRILE 1941

"Il Comandante dell'Aeroporto accompagnato da diversi Ufficiali si è recato al paese di Villacidro per distribuire la somma di £. 3300 ai poveri del paese.
Detta somma è stata generosamente e volontariamente offerta, in massima parte dei Sigg. Ufficiali, e dal personale tutto dell'Aeroporto."

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

30 APRILE 1941

Inizia il trasferimento del 28° gruppo in altra sede:
"alle ore 11,25 la 19^ Squadriglia B.T. al comando del Capitano Pilota POSSEMATO Francesco si è trasferita, su 7 apparecchi, S.79, in A.S."

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

8 MAGGIO 1941

Villacidro - Fusto per carburanteGli inglesi lasciarono Gibilterra per portare rifornimenti e alcune unità navali alla Mediterranean Fleet (la flotta inglese del Mediterraneo Orientale) di stanza ad Alessandria d'Egitto. La cosìdetta Operazione "TIGER".
Diverse pattuglie decollarono dagli scali sardi per contrastare la flotta nemica.
Da Villacidro partirono alcuni S 79 appartenenti all'aliquota residua del 28° Gruppo dell'8° Stormo.
A causa del maltempo non riuscirono ad incontrarsi con i 4 CR 42 che li avrebbero dovuti scortare.
Aerosilurante SM 79 Sparviero Proseguirono quindi, da soli verso le navi inglesi.
A causa della scarsa visibilità e della reazione della caccia nemica il loro attacco fu di scarsa o nulla efficacia.

10 MAGGIO 1941
Questa volta furono avvistate, nei pressi dell'isolotto de La Galite, alcune navi inglesi che procedevano in senso inverso ossia da est verso ovest.
Alle 10,45 da Decimo partirono cinque S 79 del 32° Stormo.
Nonostante il cattivo tempo un incrociatore fu centrato da una bomba e seriamente danneggiato.
Nel pomeriggio partirono da Villacidro cinque S 79 del 28° gruppo dell'8° Stormo ma si trovarono nel bel mezzo di una tempesta e furono costretti a rientrare alla base senza aver sganciato il loro carico di bombe.
Anche un aerosilurante partito da Elmas alle 16,25 dovette rientrare, senza effettuare il lancio, perché dopo essere stato violentemente contrastato dalla contraerea, perse il contatto con le navi nemiche.

12 MAGGIO 1941

"Alle ore 9 l'apparecchio S.82 , al comando del Sottotenente pilota VENTURINI Piero avente a bordo kg. 1639 di materiale vario e 12 militari della 19^ Squadriglia partente per l'A.S., durante la manovra di decollo, per ritorno di fiamma al motore destro , è stato costretto ad atterrare con principio d'incendio a bordo che però è stato soffocato, con coperte, da parte del personale imbarcato e di quello e di quello presente sull'Aeroporto.
L'apparecchio a'riportato lievissimi danni alla rivestitura della semiala destra ed alla parte superiore del Flap destro."

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

26 MAGGIO 1941

"Alle ore 12, la 10^ Squadriglia B.T. al comando del Capitano Pilota BAISI Aurelio si è trasferita, su 6 apparecchi S.79, in A.S.
Con gli stessi apparecchi si è trasferito, anche, il Maggiore Pilota BANCHIO Michele, Comandante del 28° Gruppo lasciando il comando dell'Aeroporto al Tenente A.A.r.s. GENNARI Antonio".

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

1 LUGLIO 1941

Non disponiamo della

Relazione Trimestrale in Tempo di guerra -luglio-agosto-settembre 1941 - XIX

Terminata, in qualche modo, la campagna nei Balcani la Regia Aeronautica fu in gran parte ristrutturata con spostamenti di reparti nei vari aeroporti del paese.

23 LUGLIO 1941
Il 22 luglio i nostri agenti segreti in Spagna comunicarono che un convoglio inglese aveva lasciato Gibilterra per Malta.
Il pomeriggio del 22 aerei partiti da varie basi della Sardegna cercarono, invano, di intercettare la flotta nemica.
Il giorno seguente venne ripetuto il tentativo.
Alle 8,30 decollarono otto aerosiluranti del 130° di Elmas, dieci bombardieri S 79 del 32° Gruppo da Decimo, cinque Cant Z 1007 bis del 51° Gruppo da Villacidro.
La formazione era scortata da dodici G 50 del 24° Gruppo di stanza a Monserrato.

1 OTTOBRE 1941

Relazione Trimestrale in Tempo di guerra - ottobre-novembre-dicembre 1941 - XIX

Attività esplicata dal Comando dell'Aeroporto:

"Giornalmente secondo le disposizioni impartite, i servizi logistici sull'Aeroporto n° 607, hanno il loro regolare ed inappuntabile corso.

Dal paese di Villacidro si attinge l'acqua potabile che travasata in autobotti, ininterrottamente viene trasportata al campo ove viene rivasata, fornendo in tal modo acqua alle cucine, agli alloggi e dove ne fa bisogno.
- Il personale è curato costantemente e durante i mesi in cui è necessario, viene praticata la cura antimalarica.
- Sono state ampliate alcune vasche di una sorgente d'acqua calda in vicinanza dell'Aeroporto, ove gli avieri vi si recano a turno sia per farsi il bagno che per lavarsi la biancheria.
- Ordini severi sono stati impartiti per far indossare la panciera per i frequenti cambiamenti di temperatura e il personale tutto si attiene scrupolosamente a tale disposizione, come tiene buona cura dei propri capi di corredo.
- I viveri sono scelti diligentemente da un Sottufficiale addetto alla spesa, e vengono acquistati a Cagliari e trasportati in campo a mezzo di un autocarro.
- Il rancio è ottimo e abbondante e viene molto gradito dal personale.
- Si sono svolti e si stanno svolgendo lavori di riattamento, quale le rivestiture in legno di un'intera baracca tipo "Innocenti", ampliata la cucina Sottufficiali, e sono in corso i lavori per l'applicazione delle reti metalliche a tutte le finestre."
"Sull'Aeroporto sono state effettuate proiezioni cinematografiche e spettacoli di varietà a cura dell'O.N.D.
Non si è registrati in questo periodo di tempo nessun attacco aereo nemico".
Aeroporto n° 607, li 5 Gennaio 1942-XX.

Il Comandante dell'Aeroporto
Maggiore A.A.r.n. Pietro BONACOSSA

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

11 NOVEMBRE 1941


"Alle ore 10 il Tenente A.A.r.s. GASOLE Raoul, lasciava il Comando dell'aeroporto al Maggiore A.A.r.n. BONACOSSA Pietro, comandante del 65° Gruppo O.A., e qui trasferito con 10 apparecchi RO 37, della 28^ Squadriglia di aeroplani A.O.".

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

5 DICEMBRE 1941

"Alle ore 10,40 l'apparecchio RO 37 pilotato dal Sottotenente Pilota MAZZEI Angelo, nella fase di atterraggio colpiva alla testa con la gamba di forza del carrello, in seguito ad un brusco vuoto d'aria, un operaio che transitava in bicicletta sulla strada S'Acqua Cotta - Cascinale del Re, che decedeva immediatamente in seguito all'urto violento.
Si è provveduto alla regolare pratica dell'incidente".

Rapporti Trimestrali dell'aeroporto di Villacidro-Aeronautica Mil.

 

 Su  

© Tutti i diritti sono riservati.
by pisolo