Pagina principale | Da visitare | Informazioni | Come | Ricettività | Manifestazioni e feste | Storia | Tradizioni | Il paese | A...VillacidroAssociazioni | Produzioni |Comunità | Trova | Calcola | Gioca | Notizie

TREKKING PER TUTTI

A cura di Mario Mocci

Trekking in Sardegna

Con l'arrivo delle belle giornate, quale migliore occasione per partire alla scoperta di luoghi selvaggi, dal fascino accattivante, senza viaggi organizzati, senza voli charter ma a pochi chilometri da casa.
Vi proponiamo per i vostri week end primaverili alcuni itinerari nel territorio villacidrese o gonnese. Basterà una corda, delle buone scarpe da montagna, buona volontà e la voglia di scoprire un patrimonio inestimabile che è la natura.
Proponiamo alcuni itinerari naturalistici per gli amanti del trekking e i numerosi gitanti che frequentano la rigogliosa foresta di Villacidro.

Buona passeggiata

 

Escursione nella FORESTA di MONTIMANNU

 

Canale SerciLa foresta demaniale di Monti Mannu a Villacidro, risale al 1914, quando vennero espropriati i terreni e consegnati all'Azienda Demaniale dello Stato affinché fossero rimboschiti e curati i boschi già esistenti.

La foresta si estende attualmente per oltre 3000 ettari tra i comuni di Villacidro e Domusnovas e in parte in quello di Iglesias.


Il nucleo più vecchio e interessante della foresta coincide in parte con il corso d'acqua dell'alto Rio Leni e le numerose sorgenti che vi stanno attorno.
Infatti, presso Canale Serci è sistemata la nuova e bella sede del cantiere con i suoi uffici e la direzione dei lavori, un tempo ubicata nella vecchia Caserma dismessa, oggi in procinto di risistemazione per essere data in uso alle comunità locali.

A Canale Serci fino agli anni 40 era operativa la miniera di stagno più ricca della nazione, la prima in Sardegna che adottò tecniche di estrazione a livello industriale.

Vi fu anche nel secolo scorso, come descrive G. Dessì nel suo "Paese d'ombre" il taglio della foresta da parte dei carbonai.

L'orografia è variegata ed irregolare, la vetta più alta è Monte Acqua Piccina (1013 m s/l/m) la costituzione geologica è caratterizzata da rocce del paleozoico, graniti e scisti.

 

La flora e la fauna sono ben rappresentate in molte delle sue specie. I nostri itinerari si diramano attraverso la fitta rete di vecchi sentieri e mulattiere ripristinati dagli operai della Azienda Forestale Demaniali.

 

 

 

Primo itinerario
CAMP' 'E PANICU - GENNE'- M. ACQUA PICCINNA

Si parte dalla sbarra allo stradello, quasi all'inizio dell'area demaniale, si guada il torrente Leni (un angolino incantevole adatto per un picnic) dove è presente l'acqua anche in certi mesi estivi.

Gennè

Per raggiungere la nostra meta è possibile scegliere tra diversi sentieri:
quello alla sinistra che taglia obliquo verso i costoni di Su Cadumbu attraverso
l'ex recinto di cervi e mufloni;

l'altro, quello che vi proponiamo, che sale di quota con una serie di tornanti e qualche
breve rampata alle Sedda di Gennè (770 m s/l/m), valico importante tra la foresta demaniale e quella comunale di Croigas.

Da qui, prima ci si addentra per un primo tratto in un fitto bosco e poi si arriva
nella cresta, priva di vegetazione, toccando la vetta di Punta Sanoi (903 m s/l/m).

ancora un piccolo sforzo, e seguendo la recinzione si raggiunge M. Acqua Piccinna, dove sarà possibile avere fortuna di avvistare in branco o da soli i mufloni, oppure il maestoso volo dell'aquila reale.

Quassù si presenterà una bellissima vista di gran parte del Campidano, delle montagne e delle vallate attorno.

 

M. Acqua Piccinna, recinto di ripopolamento dei mufloni.

 

 

Secondo itinerario
Zona ARCHEOLOGICA di MATZANNI
passando attraverso S'EGA BOGAS e CU DE MITZIRI

Partendo dalla sorgente di S'ega Bogas, si imbocca il sentiero all'interno del bosco che sale di quota fino a raggiungere i castagneti di Cu di Mitziri dove a ridosso di una strada asfaltata è posta una fresca sorgente con intorno dei tavoli.

Spostandosi alla sinistra, di qualche centinaio di metri, si individua il sentiero trasversale, il cosiddetto "Su mori de Clementi" che porta senza molta fatica a Genna Cuccuroneddu con tratti di vegetazione estremamente bassa,
si sale di quota lasciandosi alla destra il massiccio conico di Cuccurdoni Mannu (910 m s/l/m).

Si attraversa una pista forestale e si imbocca alla sinistra la carrareccia che porta alla sorgente di Matzanni.

Si prosegue ancora un po' fino alla fascia parafuoco, e da qui si può già intravedere il tempio a pozzo del santuario nuragico di Matzanni, volgarmente denominato Tumbas de Matzanni, in realtà sono templi dedicati al culto delle acque e un villaggio di capanne degli inizi dell'Età del Ferro che ricadono nel territorio di Vallermosa.

A poche centinaia di metri, a Genna Cantonis (723 m s/l/m, in un'isola amministrativa di Iglesias) sorge un'altra testimonianza del passato, un raro piccolo tempio punico a base rettangolare costruito intorno al IV-III sec. A.C. con grossi blocchi calcarei.

 


Villacidro. Sorgente di Cu Mìtziri.

 

 

Terzo itinerario
Sentiero RIO MURTAS, MONTE ANZEDDU e GU'TTURU COPIAS

Si parte dalla strada di fronte al cancello del vivaio di Camp' 'e Isca,
si imbocca il sentiero che costeggia nel primo tratto il ruscello di Rio Murtas,
dopo qualche tornante si lascia il sentiero alla sinistra e si sale di quota verso Punta Is Porcaxius (773 m s/l/m),
si prosegue ancora per Genna Manfredi e dopo un po' si raggiunge in tratto scoperto tra massi e spigoli vivi la vetta di M. Anzeddu (903 m s/l/m), dalla quale si domina una bella veduta panoramica delle montagne vallate circostanti.

A ridiscendere si può alternare percorrendo il sentiero che costeggia la Punta Su Stìddiu (695 m s/l/m)
per immettersi nella aspra e selvaggia gola di Gutturu Copias fino alla pista forestale che ci riporterà al vivaio forestale.

Quindi per chi vuole trascorrere una giornata diversa fuori dalle mura di Casa per ossigenarsi i polmoni e scaricarsi dello straquotidiano, e per apprezzare le bellezze naturali che nostre foreste è possono ancora offrirci, non c'è di meglio che scegliere uno degli itinerari proposti.

Cartello

 

 


ALBUM FOTOGRAFICO
ESCURSIONI IN MONTAGNA

ALBUM - LE ESCURSIONI

 

 Su  

© Tutti i diritti sono riservati.
by pisolo