Pagina principale | Da visitare | Informazioni | Come | Ricettività | Manifestazioni e feste | Storia | Tradizioni | Il paese | A...VillacidroAssociazioni | Produzioni |Comunità | Trova | Calcola | Gioca | Notizie

TREKKING nella natura incontaminata del LINAS

Genna Muru Mannu (794 m s/l/m) - Ovile Linas (724 m s/l/m)

 

Chi arriva da Villasor nella SS 196, dopo le prime case di Villacidro, deve andare a sinistra. (cartina)

Chi proviene dalla SS 131, attraverso S. Gavino, deve proseguire sulla strada provinciale S. Gavino-Villacidro fino al semaforo; qui deve girare a sinistra per via Nazionale; in prossimità dell’uscita del paese, verso Villasor, deve voltare sulla destra.

Da qui in poi sarà facile proseguire seguendo l’indicazione del cartello “Montimannu”. Si deve superare la diga sul fiume Leni in terra battuta, costeggiare il lago. Dopo il primo ponte si gira a destra come indica il cartello “Montimannu”.
Al termine della strada asfaltata, dopo il ponte sul Leni, a destra si entra nel Demanio Foreste Montimannu, alcuni cartelli lo indicano.
La strada prosegue nel bosco; bisogna superare l’antica laveria di Canale Serci, il vivaio per rimboschimento della forestale di Camp’ ‘e Isca.

Si arriva poi in grande spiazzo presso l’ovile di Cantina Ferraris (367 m s/l/m).

cartelli-mmannu-villascema-cascateffdiga1-ic.jpg (2676 byte)cartelli-mmannu-cascateffdiga1-ic.jpg (2676 byte)

 

Poco prima di giungere alla Cantina Ferraris in località Magusu (367 m s/l/m), si prende il sentiero 114. Si raggiunge Genna Muru Mannu (793 m s/l/m). 

Da qui si procede verso il nord. A destra si lascia Punta de Tellaias (885m s/l/m) e gli strapiombi che originano le cascate di Muru Mannu e del Linas. Si superano il Rio Muru e il Rio Linas per seguire il sentiero 106 proveniente da Gonnosfanadiga e giungere, subito dopo, all’ovile a quota 724 m s/l/m. 

 

ALTRE ESCURSIONI

Da qui è possibile:

scendere a Magusu per il sentiero 113; 
tornare a Magusu per il sentiero 112;
proseguire con il sentiero 103 per Punta Perda Sa Mesa (1236 m s/l/m), Punta Cabixettas (1202 m s/l/m), Genna Eidadi (1026 m s/l/m);
tornare a Gonnosfanadiga per il passo di Genn’ ‘E Impi (1035 m s/l/m), sentiero 102;
andare a Punta Cammedda (1214 m s/l/m) e a Punta Conca de sa Rutta (1103 m s/l/m), sentiero 103 e 104. 
attraversare le montagne per tornare a Gonnosfanadiga presso la chiesetta di S. Severa sentiero 106.

E’ un itinerario di completamento e di collegamento, tra i massicci del Linas e l’altopiano di Oridda sopra i 700 m s/l/m. 
Si osserva il paesaggio montano del Linas nella sua eterogeneità: ora selvaggio, aspro, scosceso, impervio dove la vita è durissima, ora gradevole pieno di vegetazione e di vita. Si percorre in 2 ore circa. 

 

pianta-115
Pianta del sentiero 115 
Genna Muru Mannu - Ovile Linas


ALBUM - LE ESCURSIONI

Album fotografico
ESCURSIONI IN MONTAGNA

 Su  

© Tutti i diritti sono riservati.
by pisolo