Pagina principale | Da visitare | Informazioni | Come | Ricettività | Manifestazioni e feste | Storia | Tradizioni | Il paese | A...VillacidroAssociazioni | Produzioni |Comunità | Trova | Calcola | Gioca | Notizie

TREKKING nella natura incontaminata del LINAS

Cantina Ferraris (367 m s/l/m) – OvileLinas (724 m s/l/m)

 

Chi arriva da Villasor nella SS 196, dopo le prime case di Villacidro, deve andare a sinistra. (cartina)

Chi proviene dalla SS 131, attraverso S. Gavino, deve proseguire sulla strada provinciale S. Gavino-Villacidro fino al semaforo; qui deve girare a sinistra per via Nazionale; in prossimità dell’uscita del paese, verso Villasor, deve voltare sulla destra.

Da qui in poi sarà facile proseguire seguendo l’indicazione del cartello “Montimannu”. Si deve superare la diga sul fiume Leni in terra battuta, costeggiare il lago. Dopo il primo ponte si gira a destra come indica il cartello “Montimannu”.
Al termine della strada asfaltata, dopo il ponte sul Leni, a destra si entra nel Demanio Foreste Montimannu, alcuni cartelli lo indicano.
La strada prosegue nel bosco; bisogna superare l’antica laveria di Canale Serci, il vivaio per rimboschimento della forestale di Camp’ ‘e Isca o Sròbua.

Si arriva poi in grande spiazzo presso l’ovile di Cantina Ferraris (367 m s/l/m).

cartelli-mmannu-villascema-cascateffdiga1-ic.jpg (2676 byte)cartelli-mmannu-cascateffdiga1-ic.jpg (2676 byte)

 

 


Dal piazzale di Cantina Ferraris, in località Magusu, si risale il Rio Cannisoni (il nuovo nome che ora prende il Rio Leni) dapprima per un tratto di larga strada rotabile, poi all’interno del fitto bosco,
caratterizzato da una grande quantità di muschio che ricopre di un vello verde rocce, massi, alberi, in modo suggestivo.

 

Si lascia il sentiero 109 (quello che conduce alle cascate di Muru Mannu) a sinistra e dopo un po’ i 110 e 111 (per le cime di Magusu) a destra. Si attraversa il letto sassoso del rio di Gùtturu Magusu, si continua nel bosco. 

All’altezza di un’enorme sughera, sulla sinistra, si scorgono i ruderi di IS MADAUS, o più propriamente SA BARRACA DE MAGUSU, oppure anche SU COILI MANNU .

Qui i pastori avevano gli ovili (capre o pecore) e i porcari, nella stagione del ghiandatico, i recinti dei maiali (coili), con le capanne (pinnetas) e dimoravano in una vita dura e comunitaria.
Durante l’ultimo taglio della foresta di Magusu, tra il 1948-52, il posto fu utilizzato come luogo di raccolta del materiale (S’IMPOSTU). Ancora si vede lo scivolo che agevolava il caricamento del legname sui camion.


Si risale lungo il Canale Filareddus, tra Sa Schina su Roxinieddu (in origine SA CIUREXINA) (569 m s/l/m) a sinistra e Punta Genna S’Anei (688 m s/l/m) a destra; poi il Filari Mannu.

A sinistra si raggiungono le rocce di Punta Picioccu (così denominata nella carta I.G.M., in realtà il vero nome è PUNTA PICIGU') (717 m s/l/m)
si può ammirare la vallata dell’alto Rio Cannisoni sottostante e la cascata di Muru Mannu.

Si sale ancora, si deve superare una rete ed entrare in un territorio appartenente a privati. 

Si prosegue a Figus fino all’Ovile Linas (724 m s/l/m), alla Madonnina.

Poco prima, leggermente più in basso, lungo il corso del rio Arrus Arbus è interessante andare a vedere una piccola e incantevole cascatella. 

 

 

ALTRE ESCURSIONI

Da qui è possibile:

proseguire con il sentiero 103 per Punta Perda Sa Mesa (1236 m s/l/m), Punta Cabixettas (1202 m s/l/m), Genna Eidadi (1026 m s/l/m), sorgente Sa Scovera;
tornare a Gonnosfanadiga per il passo di Genn’ ‘E Impi (1035 m s/l/m), sentiero 102;
andare a Punta Cammedda (1214 m s/l/m) e a Punta Conca de sa Rutta (1103 m s/l/m), sentiero 103 e 104;
attraversare le montagne per tornare a Gonnosfanadiga presso la chiesetta di S. Severa sentiero 106;
recarsi all’AltoPiano di Oridda seguendo il sentiero 115.

Il percorso è facile; pianeggiante il primo tratto, più impegnativo per la notevole differenza di quota il resto. Si deve superare un dislivello di poco più di 350 metri, in un tempo di 2 ore e 30’ l’andata, 2 ore il ritorno.

 

pianta-112
Pianta del sentiero 112  
Cantina Ferraris – Ovile Linas


ALBUM - LE ESCURSIONI

Album fotografico
ESCURSIONI IN MONTAGNA

 Su  

© Tutti i diritti sono riservati.
by pisolo